17 giugno 2006

per l'uomo che non deve chiedere mai


Sai cosa c'è?
c'è che forse non ho più gesti da parte per te
quelli impazienti avventati veri
che mi tremavano addosso
e che scacciavo impertinente
Sai cosa c'è?
c'è che faccio in fretta a costruire muri
prima li disegno che nemmeno Renzo Piano
poi li innalzo implacabile
un cazzo di carpentiere provetto sono
che poi mica sono sicura che i carpentieri fanno i muri
ma facciamo finta che
facciamo che
quel giorno, anzi era notte
facciamo che
quella notte
facciamo finta che
se fossi riuscita a
ad aggirare le mie esitazioni
forse chissà
Sai cosa c'è?
che io tentenno anche nell'abbandono
trovo clausole alle mie incertezze
che manco una polizza sulla vita
ho un cazzo di futuro alle assicurazioni

ma a me non chiederne mai.

11 commenti:

Lario3 ha detto...

Eh-eh-eh... grazie mille... Dio sa che non sei un'esaltata cattolica ;-)
CIAO!!!

filippo ha detto...

dopobarba idem.
per l'uomo che deve sempre chiedere due volte.

chicca ha detto...

hihihi
l'ho dovuta leggere 2 volte per capirla....
che ieri al mare mi sia scottata anche il cervello?

filippo ha detto...

il mare
beata te
fa ncaldo...

nuvolacaduta ha detto...

La sto ancora rileggendo...loading...

Anonimo ha detto...

gran gran gran pezzo..
-spad-

suicideonions ha detto...

mamma mia...!
con il denim di sottofondo pure!

condonato ha detto...

che legnata tra i denti.

filippo ha detto...

dlin dlon
si prega la proprietaria
di codesto blog
di rilasciare alquanto prima
nuovi post
per noantri che ne abbiamo voja.
dlin dlon.

Lario3 ha detto...

Grazie mille, sono contento che tu abbia riso :-)
CIAO!!!

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie