21 maggio 2006

fine primo tempo


in questa notte sfiancata cercavo qualcosa da dirti, mentre la mia muta passione risuonava di cielo in cielo
messa al bando da un'ira disorientata
la verità è che sono stanca di una gioia senza radici, di desideri silenziosi prigionieri di volubili paure, stanca di bisogni falsificati, di abituali entusiasmi, di vacillanti smentite e rispettosi traguardi, stanca di decifrare sere inoltrate e pensieri in discesa libera, corse veloci sulle tue labbra e passi oscillanti su avanzi di istanti.
Sono stanca di sentirmi consumata da intervalli senza fine

insomma amò
io una sveltina alla fine del primo tempo non te la faccio

2 commenti:

filippo ha detto...

spettacolo
un taglio

Rusant ha detto...

non immagino cosa possa succedere in un istante quando invece del classico 102 minuti vi guardate un fantasy di 190 minuti.